Sei in: 

Home    Veneto    Treviso

lista strutture

Camping Riva D'oro - Treviso Veneto
Camping Riva D'oro
S.da dei Laghi, 13
Revine Lago - Treviso
Relais de Campagne Il Melograno - Treviso Veneto
Relais de Campagne Il Melograno
Via Indipendenza, 100
Breda di Piave - Treviso

Saperne di più in Vacanza

Vacanze Veneto - itinerario: alla scoperta della "signora in rosso"

Nel viaggio ci accompagna sempre la voglia di scoperta, di esplorazione di una zona geografica e questa "signora" ci accompagnerà nella strada del vino rosso che si snoda lungo "La Piave" (così viene chiamato il fiume Piave sulle terre della sua riva sinistra).
Un viaggio dentro una cultura antica, in continua evoluzione dove le case isolate in mezzo alle viti col loro "portego" (porticato) ad archi, in cui la "caneva" (cantina) occupa un posto preminente assieme alla cucina con il "fogher" (focolare), sono un elemento decisivo di questo paesaggio.
La Strada del Vino Rosso della Marca Trevigiana è una delle prime strade turistiche dedicate al vino in Italia. Inizia da Conegliano e termina a Oderzo ma non seguendo il percorso più breve, anzi sembra voglia farci prolungare il viaggio, con giri tortuosi, per portarci alla scoperta delle diramazioni più interessanti.
La Signora in Rosso lancia una sfida all'esploratore che arriva a Conegliano con il proprio mezzo ricreazionale: scoprimi a piedi o in bicicletta.
Proposta da accettare vista la comoda e attrezzata area di sosta del Campeggio Club Conegliano.
Solo percorrendola con questi mezzi si ha l'opportunità di assaggiare il vino di ogni vigneto, ripercorrendo l'antica usanza dalla "Razza Piave" di "andar par paesi a ombre"; questo sarebbe anche il migliore modo per poter cogliere al meglio le peculiarità del territorio, tanto ricco di valori umani che certamente non verrebbero apprezzati usando il mezzo motorizzato.
Da queste parti si usa chiamare "ombra" il bicchiere di vino - un tempo, a Venezia, si usava degustare un bicchiere di vino delle nostre terre al fresco "dell'ombra" dei pergolati.

Come declamò un poeta estemporaneo in una antica osteria di Conegliano: perchè qui "anche l'ombra è luce" e le tortuosità della strada si accompagnerebbero alla dolce ebbrezza del vino e in quello svagato trasognare essa diverrebbe il più rettilineo dei percorsi.
Altro detto comune del luogo è che: "un bicer di vin raboso al giorno leva il medico di torno e fa buon sangue". Infatti, tra la fine dell'800 ed i primi del 900, tanti medici locali lo consigliavano per la cura della malefica "peagra". In questa terra la cura della vite è arte, storia, cultura e vita vissuta. Lungo il percorso, con brevi deviazioni, si trovano interessanti caratteristiche locande dove è possibile assaporare i cibi tipici della zona che, a seconda della stagione, propongono: radicchio di Treviso, asparagi bianchi di Cimadolmo, radici e fasioi, muset (cotechino) con salse varie, salumi e soppressa trevigiana, formaggi freschi e stagionati, saporiti animali da cortile, pesci di fiume ed anche i pregiatissimi gamberi d'acqua dolce.
Se le vostre gambe vi hanno portato fino a San Polo di Piave, riposatevi seduti davanti alla sorgente Lia, sorseggiando un eccellente "Sangue del Piave" ben ghiacciato e ridarete smalto alle vostre forze per visitare Villa Papadopoli e il suo parco.
Ogni anno nel mese di febbraio in una delle "caneve" aderenti alla Confraternita del Raboso Piave si pu˜ partecipare alla "Festa del porzel" dove la carne di maiale e il Raboso Piave sono gli indiscussi protagonisti della tavola. La selezione della bottiglia della Confraternita del Raboso Piave Doc è soggetto di discussione nel mese di aprile in quasi tutte le osterie che incontrerete lungo la "strada del vino rosso", soprattutto a Tezze di Piave fulcro della produzione del Raboso; infatti le sue aziende produttrici nove volte su dieci risultano vincitrici.
Ed ecco la bella Opitergium (dal veneto terg: piazza). Oderzo è punto d'arrivo ufficiale della "strada del vino rosso" . Un meritato traguardo per visitare reperti archeologici nel centro cittadino e bere un "raboso-spriz" all'osteria della piazza principale.
Questi sono solo pochi suggerimenti per scoprire la "Signora in Rosso" ... il resto scopritelo voi.

preventivo immediato
0734.278024
0734.671500

da lunedì a venerdì
09:00 - 19:00

 
Ricevi le nostre
offerte
Veneto
informativa sulla privacy