Sei in: 

Home    Toscana    Isola d'Elba

lista strutture

Elbadoc Camping Village - Isola d'Elba Toscana
Elbadoc Camping Village
loc. Valle dei Baccetti
Cavo - Livorno
Villaggio Turistico Baia Del Sole - Isola d'Elba Toscana
Villaggio Turistico Baia Del Sole
Calata Italia, 32
Capoliveri - Livorno
Camping Da Mario - Isola d'Elba Toscana
Camping Da Mario
Loc. Barbarossa
Porto Azzurro - Livorno
Camping Village Stella Mare - Isola d'Elba Toscana
Camping Village Stella Mare
Loc. Lacona
Capoliveri - Livorno
Camping Arrighi - Isola d'Elba Toscana
Camping Arrighi
loc. Barbarossa
Porto Azzurro - Livorno
Residence Casa Del Golfo - Isola d'Elba Toscana
Residence Casa Del Golfo
Via Capo Marinaro, 273
Capoliveri - Livorno
Camping Bungalow Scaglieri - Isola d'Elba Toscana
Camping Bungalow Scaglieri
Loc. Scaglieri
Portoferraio - Livorno
Village Club Ortano Mare - Isola d'Elba Toscana
Village Club Ortano Mare
Loc. Ortano
Rio Marina - Livorno
Camping Valle Santa Maria - Isola d'Elba Toscana
Camping Valle Santa Maria
V.le dei Golfi 1105 - Loc. Lacona
Capoliveri - Livorno
Camping Villaggio Turistico Sole E Mare - Isola d'Elba Toscana
Camping Villaggio Turistico Sole E Mare
Loc. Nisporto
Rio nell'Elba - Livorno
Pozzo Al Moro Village - Isola d'Elba Toscana
Pozzo Al Moro Village
V.le Giuseppe Pietri,1248
Marina di Campo - Livorno
Casa Per Vacanze Le Pitte - Isola d'Elba Toscana
Casa Per Vacanze Le Pitte
Via del Renaio, 48
Marina di Campo - Livorno
Residence Le Calle - Isola d'Elba Toscana
Residence Le Calle
Loc. La Calle, 1
Fetovaia - Livorno
Residence Le Cavierie - Isola d'Elba Toscana
Residence Le Cavierie
Loc. San Piero
Marina di Campo - Livorno
Villa San Giovanni Hotel & Residenza Turistica - Isola d'Elba Toscana
Villa San Giovanni Hotel & Residenza Turistica
Loc. San Giovanni - Isola d'Elba
Portoferraio - Livorno
Residence Il Delfino - Isola d'Elba Toscana
Residence Il Delfino
Loc. Nisporto
Rio nell'Elba - Livorno
Residence Fiorenzo - Isola d'Elba Toscana
Residence Fiorenzo
Loc. Salici, 1
Capoliveri - Livorno
Camping Ville Degli Ulivi - Isola d'Elba Toscana
Camping Ville Degli Ulivi
Via della Foce 89
Campo nell'Elba - Livorno
Residence Lacona - Isola d'Elba Toscana
Residence Lacona
V.le dei Golfi, 544
Lacona - Livorno
Camping Lacona - Isola d'Elba Toscana
Camping Lacona
Loc. Lacona
Portoferraio - Livorno
Residence Belvedere - Isola d'Elba Toscana
Residence Belvedere
Loc. Castagni
Capoliveri - Livorno
Casa Dei Prati Camping Appartamenti - Isola d'Elba Toscana
Casa Dei Prati Camping Appartamenti
Colle Reciso 236/b
Capoliveri - Livorno
Residence Iselba - Isola d'Elba Toscana
Residence Iselba
Viale degli Etruschi,
Marina di Campo - Livorno
Residence La Pergola - Isola d'Elba Toscana
Residence La Pergola
S.P. Della Parata, Km 8
Rio Marina - Livorno
Casa Campanella Resort - Isola d'Elba Toscana
Casa Campanella Resort
Loc. Mola-Mazzacorta
Capoliveri - Livorno

Saperne di più in Vacanza

Vacanze all'Isola d'Elba

L'Isola d'Elba, la più grande tra le isole dell'Arcipelago Toscano, offre una moltitudine di paesaggi: romantici borghi, paesini arroccati, antichi castelli, incantevoli golfi, splendide scogliere, bellissime spiagge e mare cristallino.

Le spiagge di Portoferraio

Molte spiagge degne di citazione si trovano nei pressi di Portoferraio.
La Spiaggia Sansone è situata sulla costa settentrionale dell'isola, in un punto molto difficile da raggiungere e per ciò regno di pace e tranquillità. Per raggiungerla si deve percorrere un sentiero partendo dalla vicina "Spiaggia della Sorgente". Per chi la raggiunge incontra un mare limpido e la bianchissima ghiaia.
La Biodola è una spiaggia attrezzata che prende il suo nome dalla vicina località di Biodola, a 7 km da Portoferraio. Il mare azzurro e la bianca sabbia sono circondati dal verde dei pini marittimi.

Le spiagge di Campo nell'Elba

Meta preferita dai turisti è la spiaggia bianca di Campo nell'Elba: un tratto di costa sabbiosa lunga quasi due chilometri.
Ad una distanza di 5 km si trova la spiaggia sabbiosa di Cavoli, divisa in due parti dalla presenza di un piccolo gruppo di scogli. Uno spettacolo da non perdere è la Grotta Azzurra, a 600 m dalla baia di Cavoli e raggiungibile con il pedalò.

Le spiagge di Capoliveri

La spiaggia del golfo di Lacona, lunga circa 1 km, è la più grande dell'Isola d'Elba. E? una spiaggia attrezzata e dispone di numerosi campeggi.
In un' insenatura all'interno del golfo, a circa un chilometro da Lacona, si trova la piccola spiaggia libera di Laconella.
La spiaggia di Naregno, lunga e stretta striscia di sabbia, si trova a sud di Porto Azzurro, tra Cala di Mola e Capo Focardo sul quale domina L'omonimo forte costruito attorno al 1640 dagli spagnoli. La spiaggia è attrezzata e gode della vicinanza di molte strutture ricettive.

Le spiagge di Portoazzurro

La spiaggia Terranera è composta da sabbia finissima di colore nero brillante, dovuta alla presenza di due minerali ferrosi: L'Ematite e la Pirite (nelle vicinanze si trova il Parco Minerario). La spiaggia è situata sulla costa sud-orientale dell'isola, a circa 3 km da Porto Azzurro.
La Spiaggia Barbarossa prende il nome dall'omonimo pirata che approdò sull'isola. La spiaggia offre molti servizi e in estate è molto frequentata dai turisti.

Le spiagge di Marciana

La spiaggia di Sant'Andrea, a 7 km da Marciana, è conosciuta come la "Spiaggia Bianca" per il colore della sabbia. Molto belle sono le scogliere circostanti: piatte e lisce, sono un punto ideale per prendere il sole in tranquillità. Nei fondali di Sant'Andrea sono state ritrovate interessanti testimonianze di epoca romana, oggi visibili nel Museo Archeologico di Marciana.
La spiaggia di Procchio è una delle più famose dell'Isola d'Elba: protetta dall'omonimo golfo è ideale per chi cerca la comodità e il divertimento a portata di mano grazie alla presenza di molti stabilimenti balneari.

Le spiagge di Rio nell'Elba

Per chi cerca una piccola e tranquilla spiaggia attrezzata con vari stabilimenti, ideale è la piccola Nisporto. La spiaggia lunga solo 180m con il fondo di ghiaia, è situata ad una distanza di 5 km da Rio nell'Elba.
Piccolo gioiello di difficile accesso (solo via mare) è la spiaggia Le Secche: la trasparenza del mare, le rocce solcate da sottili linee di quarzo sono circondate da una selvaggia vegetazione di notevole bellezza.

L'isola di Ferro: Aethalia

La presenza sull'isola di ricchi giacimenti di ferro resero possibile il sorgere della civiltà etrusca e il successo della Roma imperiale che utilizzò questo minerale per potenziare le sue armi. Aethalia, che in greco significa fuliggine,? fu il nome dato all'isola dai Greci nel VI sec. a. C. ?per la presenza di un gran numero di fuochi accesi per la lavorazione del ferro. I giacimenti di ?ferro continuarono ad essere sfruttati nel Medioevo dalla Repubblica Marinara di Pisa che riaprì le miniere dopo quasi cinque secoli. Importante è anche sapere che per i pisani L'Elba non fu solo ferro ma anche granito: il Duomo di Pisa per esempio fu costruito con il granito proveniente dall'isola.
Il Parco Minerario, situato nel versante orientale dell'isola, è nato per ?recuperare e valorizzare L'ambiente degradato dall'estrazione del ferro.
Prestigiosi monumenti geologici sono le zone minerarie di Rio nell'Elba e del Monte Calamita.

Il Parco Minerario

Sede centrale: Rio Marina ? Palazzo del Burò
Il parco nasce per il recupero e la valorizzazione ambientale delle aree sfruttate dall'estrazione del ferro. I comuni coinvolti sono Capoliveri, Rio Marina e Rio nell'Elba che ospitano i musei mineralogici, archeologici e dell'arte mineraria.
Sono possibili escursioni all'interno delle antiche miniere di Rio Marina e Rio Albano percorrendo le vecchie strade un tempo utilizzate per il trasporto del minerale estratto.
I cantieri visitabili all'interno del parco sono: il Cantiere Bacino (1860 ? 1980 circa) dove si possono cercare campioni minerari da collezionare; il Cantiere Valle Giove (anni ?50 ? anni ?80) caratterizzato dall'imponenza dei suoi gradoni di lavorazione; il Cantiere Falcacci (1800 ? 1960) nuovamente attivo dal 2005 dopo la scoperta della Riomarinaite, una nuova specie mineraria; il Cantiere Conche (fino al 1970) dove è possibile ammirare il caratteristico laghetto dal colore rosso-bruno causato dalla intensa presenza del ferro.

Borghi Medievali

Rio nell'Elba, paese ricco di storia e tradizione, è un antico borgo medievale e minerario arroccato sulle pendici del Monte Capannello. L'aspetto medievale è caratterizzato da stretti vicoli, da minuscole piazzette (tra le quali ricordiamo la piazzetta della Chiesa di Santa Trinità) e da vecchi lavatoi scavati nella pietra. Di epoca medievale sono le fortezze di San Giacomo e del Volterraio. La fortezza del Volterraio, situata sull'omonimo monte, fu costruita nel XIII secolo su commissione della famiglia Appiani, signori di Pisa, che in quei tempi dominarono L'isola.
Capoliveri fu scelta in epoca medievale dalle comunità monastiche cristiane, poichè adatta alla solitudine e alla preghiera. Il borgo si raccolse attorno all'odierna via Roma dalla quale partono una serie di viuzze e stradine caratterizzate da scalette, sottopassi, archi e archetti. Esempio di architettura pisana è la chiesa di San Michele, della quale rimangono solo alcune parti dell'abside.

Napoleone

Villa dei Mulini a Portoferraio e Villa San Martino nei pressi di Marina di Campo, testimoniano una pagina storica dell'isola: L'esilio dell'Imperatore Napoleone dal 1814 al 1815.
Napoleone fu accolto con entusiasmo dagli elbani: decise di ristrutturare L'odierna Villa dei Mulini, tra il Forte Stella e il Forte Falcone. La popolazione rimase affascinata dai molteplici lavori voluti dal sovrano: fece costruire nuove strade accessibili alle carrozze, si occupò dell'igiene pubblica, organizzò nuove flotte e restaurò L'attuale villa San Martino che diventò la sua residenza estiva.
Le due ville oggi ospitano i musei dedicati al breve permanenza di Napoleone all'Elba.

Le Fortezze

Castello di Volterraio - Loc. Volterraio, Portoferraio
I ruderi del castello sono situati sulla sommità di un picco roccioso alto circa 400m e unicamente raggiungibile a piedi. La fortezza fece parte del sistema difensivo voluto dai pisani durante il loro dominio alla fine del XIII secolo. Nel XVI secolo durante L'invasione turca molti abitanti dell'isola si rifugiarono dentro le sue mura. Il Volterraio fu nuovamente utilizzato intorno al 1630 dalla popolazione dell'isola come punto difensivo contro il contagio dalla? peste. Nel 1798 L'isola fu coinvolta nelle lotte europee: i francesi presidiarono il castello, ma questo fu preso e devastato dagli insorti elbani e dai soldati napoletani.
La forma del castello è un irregolare ovale a causa del dislivello del terreno e delle continue migliorie apportate a scopo difensivo. All'interno della fortezza (nella quale si entrava attraverso un ponte levatoio) si trova un pozzo che fu riserva idrica nei periodi di presidio. Ridotto in pessimo stato è il "cammin di ronda" che si sviluppa lungo il perimetro dell'edificio. Da non perdere assolutamente è la panoramica che si può godere dalla piccola piazzetta del castello da dove si può vedere tutta L'area orientale dell'Isola d'Elba.

Fortezza Pisana - Marciana
La Fortezza Pisana fu costruita nel XIII secolo durante il dominio dei pisani per scopi difensivi. Le mura quadrangolari, con ai vertici i quattro bastioni, circondano la piazzetta centrale da poco restaurata che viene utilizzata durante il periodo estivo per le manifestazioni culturali. Dalla fortezza è possibile ammirare il territorio di Marciana e il golfo di Marciana Marina. A poca distanza si può visitare il Museo Civico Archeologico di Marciana

Musei

Museo Napoleonico di Villa Mulini - Portoferraio
Il museo conserva numerosi cimeli che furono dell'epoca e di proprietà di Napoleone: la bandiera elbana che nel 1814 fu alzata sul Forte Falcone per segnalare al nuovo sovrano il momento di sbarcare e la sua spada sono un chiaro esempio dell'importanza degli oggetti conservati nel museo.
Il nome "Casa dei Mulini", che poi diventerà Villa dei Mulini, derivò dalla presenza di due mulini che furono demoliti nel 1808. Originariamente L'edificio era abitata dal giardiniere di Gian Gastone dei Medici che nel 1724 la fece costruire. Napoleone nel 1814 la sopraelevò di un piano e la trasformò in villa.
Il Salone degli Ufficiali espone alcune stampe del regno durato circa 10 mesi: petizioni, proclami e ordini del giorno.
Il Salone Paolina inizialmente fu realizzato per L'imperatrice, ma, non volendo raggiungere Napoleone sull'isola, fu la sorella del sovrano, Paolina Bonaparte Borghese, ad occupare la stanza. Il salone è decorato secondo il gusto delle dimore fiorentine con magnifici dipinti a trompe-L'oeil (inganno ottico).
Nel giardino si trova il Teatrino che fu utilizzato per concerti e rappresentazioni teatrali
Grazie alla posizione elevata della villa, si capisce per quale motivo Napoleone scelse questa dimora: con un colpo d'occhio poteva controllare tutta L'area circostante in un raggio di circa 10 km.

Museo Nazionale di Villa San Martino - Località San Martino ? Portoferraio
Villa San Martino fu la dimora estiva di Napoleone. Nel 1851 Anatolio Demidoff, discendente del sovrano, la abbellì con connotati neoclassici: nel 1859 fu inaugurata la Galleria Demidoff.
Il museo ospita libri, gioielli, cimeli, stampe, oggetti d'arte appartenuti a Napoleone e alla sua famiglia. Di grande rilievo sono la statua del Canova, raffigurante Galatea, (per la quale posò Paolina Borghese, sorella di Napoleone), e la Biblioteca Imperiale.
Molto bella è la Sala del Nodo d'Amore che prende il nome dalla decorazione del soffitto: la tradizione vuole che la scena rappresenti la lontananza tra Napoleone e Maria Luisa.

Museo civico archeologico marciana
Il primo nucleo museale è un insieme di reperti? trovati sull'isola negli anni Sessanta. Nei primi anni Settanta venne recuperato un relitto nel golfo di Procchio e con esso tutto il suo carico: questi reperti sono oggi conservati nel museo archeologico. Il pezzo sicuramente più pregiato è una piccola scultura in avorio raffigurante Dionisio da giovane.

Museo dei Minerali Elbani Alfeo Ricci - Parco Minerario dell'Isola d'Elba
Il Museo dei Minerali Elbani ha come nucleo centrale la Collezione "Alfeo Ricci" di Gianfranco Ricci che donò i minerali negli anni Trenta con L'obbiettivo di far conoscere le risorse minerari elbane. Nel museo sono presenti rare campionature di eccezionale bellezza e di grande valore scientifico.

Museo dei Minerale e dell'Arte Mineraria - Parco Minerario dell'Isola d'Elba ? Rio Marina ? Palazzo del Burò
In questo museo, oltre all'importante collezione di risorse minerarie, si possono osservare gli ambienti di miniera fedelmente ricostruiti dagli esperti di archeologia industriale. Completano L'ambiente unico e suggestivo le foto storiche e i vecchi macchinari delle storiche miniere di ferro e granito.

Museo Archeologico del Distretto Minerario - Parco Minerario dell'Isola d'Elba
Il museo offre un percorso didattico ricreando la storia dei giacimenti minerari sull'isola dall'età del rame fino al medioevo. Le maggiori testimonianze sono rappresentate dalla grotta di San Giuseppe (età del Rame), dal "Cavo" (insieme di forni minerari etruschi e romani), dalle necropoli etrusche, dalla villa romana di Capo Castello e dal villaggio medievale di Monte Serra.

preventivo immediato
0734.278024
0734.671500

da lunedì a domenica
09:00 - 19:00

 
Ricevi le nostre
offerte
Toscana
informativa sulla privacy